Moto2, Austria: Luthi alla carica, Morbidelli insegue

Moto2, Austria: Luthi alla carica, Morbidelli insegue

"Sono molto felice. Ci voleva davvero dopo la sfortuna di Brno" ha dichiarato Morbidelli a fine gara. Mentre Marquez e Luthi si scambiavano a più riprese la seconda posizione, proprio nel finale il Campione Europeo Superstock 600 2013 ha preso quel vantaggio sufficiente per celebrare la settima vittoria stagionale ed in carriera nel Mondiale Moto2, dando seguito alle precedenti affermazioni di Losail, Termas de Rio Hondo, Austin, Le Mans, Assen e Sachsenring. Il quartettto si riduce presto a un terzetto, con il riminese (partito dalla pole nel giorno del suo trentaduesimo compleanno) che perde terreno e scivola fino alla quinta posizione, dove chiuderà la gara alle spalle di un ottimo Francesco Bagnaia (4°). Dopo la vittoria di Brno, l'elvetico arretra nuovamente a -26 dall'italiano quindi. Brutta caduta per Miguel Oliveira in curva 8 a pochi giri dalla fine quando era sesto e lanciatissimo in rimonta, soccorso prontamente è stato portato in ospedale in ambulanza ma era in grado di camminare con le proprie gambe.

Giù dal podio Pecco Bagnaia e Mattia Pasini che rimangono comunque autori di un'ottima gara in cui chiudono nella Top 5. Buona prova anche di Dominique Aegerter, che approfittando delle tante cadute si è piazzato al nono posto.

Bisogna scorrere la classifica fino all'11esimo posto invece per trovare la Speed Up di Simone Corsi, fresco di firma con il Tasca Racing per la prossima stagione.